Castrocaro Terme
Castrocaro Terme



. . .

CASTROCARO TERME

Acquista il Tuo Percorso Politermale con pernottamento alle Terme di Castrocaro

CASTROCARO TERME - REGIONE EMILIA ROMAGNA - PROVINCIA FORLI'-CESENA

COME RAGGIUNGERE CASTROCARO TERME
In treno: Linea Bologna-Ancona: scendere nella stazione di Forlì e servirsi dei pulman suburbani per raggiungere Castrocaro Terme (10 Km).
In aereo: Aeroporto di Forlì (10 Km).
In auto: A14 Autostrada Adriatica - Uscita Casello Forlì - Direzione Castrocaro (13 Km); SS67 Tosco-Romagnola.

HOTEL CASTROCARO TERME
Castrocaro Terme è un suggestivo borgo termale incastonato tra le colline tosco-emiliane. Soggiornare a Castrocaro Terme non presenta eccessivi problemi di prenotazione, anche se, in particolari periodi dell'anno, è bene anticipare qualche telefonata per non essere costretti a soggiornare a troppi Km dalle Terme. Sono presenti alcuni hotel con centro benessere annesso di altissima qualità. Per chi non vuole, o non può, spendere un patrimonio per effettuare le proprie cure termali, è possibile soggiornare in ottimi hotel economici, con un rapporto prezzo/qualità molto più alto della media nazionale. Anche il soggiorno in bed and breakfast ed agriturismo assicura un buona riuscita del soggiorno termale, grazie anche alle fantasiose degustazioni offerte dagli ospiti.

ATTIVITA' SPORTIVE E RICREATIVE NEI PRESSI DI CASTROCARO TERME
Oltre ad essere noto per il famoso Festival delle Voci Nuove che vi si svolge ogni anno, Castrocaro Terme rappresenta un ottimo punto di partenza per un'approfondita visita negli immediati dintorni. La piccola ma suggestiva localitá termale dell`Emilia Romagna, dominato dalla Fortezza, vanta un importante Museo Medioevale, assolutamente da visitare. A pochissima distanza troviamo la rinascimentale Terra del Sole, interamente costruita dalla famiglia De’ Medici allo scopo di amministrare l’intera Romagna. Chi ama lo sport estremo può frequentare le falesie di Rio Cozzi, posto ideale per sperimentare nuove arrampicate sportive.Da non perdere l'Eremo di Montepaolo, con il frequentatissimo Sentiero di Sant’Antonio, le Cascate dell’Acquacheta a San Benedetto in Alpe, i tornanti del Passo del Muraglione, le ceramiche di Faenza, Cesena, con la famosissima Biblioteca Malatestiana, Patrimonio Mondiale dell’Umanità dall’Unesco e la bizantina Ravenna. Senza contare che la zona rappresenta il non plus ultra per le famiglie con bambini, dato che ci troviamo a pochi Km dal mare e, soprattutto, dai fantastici parchi di Mirabilandia, Oltremare, ecc..

COMPOSIZIONE ACQUE TERMALI CASTROCARO
Gli stabilimenti termali di Castrocaro Terme utilizzano acque termali salsobromoiodiche e sulfuree che sgorgano da diverse sorgenti millenarie. Queste acque vengono prevalentemente utilizzate allo stato puro, senza essere preparate o diluite, in quanto hanno particolari composizioni chimiche che le rendono tollerabibili al 100%. Per quanto riguarda l'acqua salsobromoiodica, si tratta di un'acqua minerale fredda a forti tratti salini ed elevato contenuto di iodio e bromo, caratteristiche tipiche delle sorgenti di acqua fossile marina.Questo tipo di acqua viene utilizzata a livello locale, su cute e mucose, con azione antiflogistica, antisettica e di detersione, in particolare sulle mucose. L'acqua salsobromoiodica viene usata anche per far maturare i famosi fanghi termali di Castrocaro, preparati con la finissima argilla del posto ed utili per curare patologie legate alle ossa ed alla pelle. L'acqua sulfurea di Castrocaro è invece la tipica acqua dal nauseabondo odore di uova marce, dovuto alla presenza di idrogeno solforato; questo gas è molto volatile per cui l'acqua sulfurea viene veicolata direttamente dalla sorgente ai reparti di cura, per evitare dispersioni. Le acque sulfuree, grazie alla loro azione antinfiammatoria, vengono utilizzate nelle patologie a carico delle mucose delle vie respiratorie e dell'apparato digerente. Per le cure idropiniche, in particolare, vengono sfruttate le acque della sorgente Salsubia (si tratta di un'acqua sulfurea, indicata nei disturbi digestivi da insufficiente flusso biliare) e delle sorgenti Salubria e Beatrice (acqua minerale sulfurea salsobromoiodica, indicata nei disturbi digestivi da insufficiente flusso biliare e nelle patologie legate al colon). A Castrocaro Terme è presente un ottimo centro di riabilitazione in cui è possibile effettuare qualsiasi tipo di trattamento fisioterapico e riabilitativo (in particolare per gli sportivi). Ottime le cure idropiniche e la balneoterapia (sia in acqua salsobromoiodica che in acqua sulfurea).

Hotel Termali Castrocaro Terme

DISCLAIMER



Chi Siamo

Castrocaro Terme

Contattaci


©2014 TERME LANDIA – Tutti i diritti riservati - Privacy Policy