Classificazione Acque Minerali



TermeTerme Nord ItaliaTerme Centro ItaliaTerme Sud ItaliaTerme LibereTerme Classiche
  Terme  |  Trattamenti Termali  |  Acque Minerali  |  Terme Europa  |  Terme Gratis  
<<<  Acque Salse  |  Acque Salsobromoiodiche  |  Acque Solfate  |  Acque Sulfuree  |  Classificazione Acque Minerali  



. . .

CLASSIFICAZIONE ACQUE MINERALI

classificazione acque minerali

Spesso quando decidiamo di effettuare una cura idropinica alle terme, ma anche quando semplicemente leggiamo le etichette dell'acqua minerale, saltano all'occhio alcuni termini astrusi che confono un pò le idee di chi vuole semplicemente acquistare dell'acqua minerale leggermente diuretica! Una semplice premessa relativa alla classificazione delle acque termali è quindi assolutamente necessaria, a meno che chi legge non mastichi quotidianamente materie tipo chimica e fisica, acquisendo a pieno diritto la facoltà di saltare a piè pari questa riduttiva sezione..
Le acque termali possono essere classificate secondo diversi parametri. Quando il parametro adoperato è la temperatura a cui esse sgorgano alla sorgente, si parla di acque fredde, se il termometro segna meno di 20°C, ipotermali, se la temperatura oscilla tra i 20 ed i 30°C, omeotermali o semplicemente termali, se la temperatura dell'acqua si attesta tra i 30 ed i 40°C, ipertermali, se il termometro supera i 40°C. Per cui, quando tecnicamente si parla di acqua termale ci si riferisce ad un acqua che, alla fonte, ha una temperatura molto vicina a quella corporea.
Oltre che tener conto della temperatura però, le acque termali vengono comunemente classificate almeno secondo altri due parametri: residuo fisso e composizione chimica. L'acqua che beviamo infatti non è mai la semplice H2O di cui tutti abbiamo sentito parlare, ma è a tutti gli effetti una soluzione in cui, oltre all'acqua, sono presenti piccole quantità di altri elementi (di solito minerali o gas), come sodio, bicarbonato, calcio, magnesio, zolfo, ecc..
Il residuo fisso è il peso della quantità di elementi presenti in soluzione nell'acqua. Questa viene calcolata secondo complicati procedimenti standard di evaporazione ed essiccatura dell'acqua (semplificando al massimo, di solito si tiene conto del residuo fisso calcolato a 180°C, temperatura alla quale evapora anche l'acqua cristallizzata nel calcio e nel magnesio). Sulla base degli studi attuali sul residuo fisso, le acque utilizzate alle terme vengono classificate in: acque oligominerali, cioè con residuo fisso inferiore a 500 mg per litro, ed acque minerali, vale a dire con residuo fisso superiore ai 500 mg per litro.
Infine, in base alla composizione chimica del residuo fisso, l'acqua termale deriva il proprio nome dall'elemento o dall'insieme di elementi di cui è formata. Ecco spiegato l'iperbolico nome delle acque salso-bromo-iodiche ipertermali radioattive di Abano Terme, un modo per presentare le benefiche acque delle Terme Euganee che sgorgano ad una temperatura molto elevata (circa 85°C) e contengono in prevalenza cloruro di sodio, iodio e bromo, oltre ad essere radioattive, dato che possiedono la proprietà di emettere quantità infinitesimali di radiazioni ionizzanti.
Acquisite queste indispensabili nozioni di base è arrivata l'ora di studiare più da vicino i diversi tipi di acqua che il mondo termale e quello delle bibite ci propongono..


--------------------------------------------------------------------------------------------------

Le indicazioni contenute in queste pagine vengono fornite al solo scopo di informare gli utenti e non possono sostituire la consulenza di un medico. Si ricorda che l'autodiagnosi e l'autoterapia possono essere pericolose. Si consiglia di rivolgersi a centri medici specializzati o al proprio medico di base per approfondire le argomentazioni trattate ed eventualmente chiedere consigli. La normativa relativa all'uso delle terme è in continuo aggiornamento, per cui si prega l'utente di verificare attentamente tutte le informazioni contenute in questo sito sui siti istituzionali del Servizio Sanitario Nazionale, dell'INPS e dell'INAIL, oltre che approfondire le questioni trattate con il proprio medico di fiducia.

--------------------------------------------------------------------------------------------------


terme

Chi Siamo

Contattaci


©2014 TERMELANDIA.IT – Tutti i diritti riservati - Privacy Policy