Terme Campania
Terme Campania



. . .

TERME CAMPANIA

Acquista il Tuo Soggiorno Benessere con Trattamento Incluso in Campania

TERME CAMPANIA - La maggior parte degli istituti termali e dei centri benessere della Campania si trovano in provincia di Napoli.

Tra questi le Terme di Ischia sono di sicuro le più rinomate e frequentate. Le fonti intorno a cui sono stati costruiti i vari istituti termali della bellissima Isola di Ischia sono numerose e di varia natura, anche se le diverse sorgenti possiedono tutte un tipo di acqua bicarbonato salso sodico alcalino ed hanno una comune originevulcanica.Si spazia dalle acque ipertermali di Casamicciola e Lacco Ameno (circa 70°C) alle acque termali di Ischia (37 - 39°C), a quelle cloruro sodiche di Forio (che vanno dai 29 ai 40°C).

Le Terme di Ischia sono inserite in contesti naturalistici da favola e la vicinanza di altre località note come la Costiera Amalfitana, Capri e Napoli, contribuiscono a rinnovare in ogni periodo dell'anno un afflusso di turisti che riempie costantemente alberghi ed altre strutture ricettive dell'isola e degli immediati dintorni. Per questo si consiglia di prenotare in anticipo per evitare il tutto esaurito.

Un'altra meta termale campana molto nota è quella delle Terme di Pozzuoli, vicino al mitico sito archeologico della Sibilla di Cuma e nel cuore dei Campi Flegrei.Qui le acque che sgorgano dalla sorgente vulcanica puteolana sono ipertermali (circa 57°C) ed hanno il caratteristico odore sgradevole di questo tipo di sorgenti salso solfato alcaline.

Lo stesso tipo di acque ipertermali ferruginose sono presenti presso le Terme di Agnano, anch'esse già utilizzate dai romani. La località è situata nel suggestivo cratere di un vulcano spento ed è una delle poche località termali a possedere grotte termali naturali a calore secco.

Sempre in provincia di Napoli incontriamo la bella località balneare di Torre Annunziata, a pochi Km dalle splendide Positano, Capri, Sorrento, Pompei ed Ercolano.Le Terme di Torre Annunziata furono scoperte dagli antichi romani e furono riportate alla luce durante il Regno di Napoli, così come le vicine Terme di Castellammare di Stabia, che fanno capo a tre moderni centri benessere che sfruttano le acque bicarbonato calciche e ferrose che sgorgano da una trentina di sorgenti di tipo vulcanico.

A nord est di Napoli, in provincia di Benevento, troviamo invece Telese Terme, una bella località archeologica a pochi Km dalla Reggia di Caserta e dalla splendida Costiera Amalfitana.
Le acque utilizzate dagli stabilimenti termali di Telese sono del tipo alcalino sulfureo e cominciarono a sgorgare dal terreno dopo un rovinoso terremoto a metà del XIV secolo che distrusse tra l'altro le alte mura della città.

Segnaliamo ancora le Terme di San Teodoro, con le sue sorgenti di acqua alcalino sulfureo carbonica ed il suo complesso termale inserito in un contesto collinare tra castelli, laghi e fumarole della spendida provincia di Avellino.

Altrettanto ameno lo scenario in cui nascono le Terme di Contursi. Le sue sorgenti di acqua minerale di tipo sulfureo bicarbonata radioattiva sgorgano ad una temperatura di circa 47 gradi centigradi. La fonte più famosa è quella un tempo chiamata Oliveto, oggi denominata Capasso.

Infine da segnalare le Terme di Montesano sulla Marcellara, una piccola località collinare ai piedi dell'Appennino. Il clima molto mite rende il soggiorno molto piacevole, soprattutto d'estate. Lo stabilimento termale è di recentissima costruzione ed è situato nel bel mezzo di uno splendido parco con numerose attività sportive a disposizione di chi vuole usufruire delle terme. Il centro di Montesano utilizza le acque oligominerali fredde della fonte di Santo Stefano.

DISCLAIMER



Chi Siamo

Terme Campania

Contattaci


©2014 TERME LANDIA – Tutti i diritti riservati - Privacy Policy